restauro moderno intonaciPerchè restaurare un semplice intonaco e non rifarlo?
Non offrebbe migliori garanzie di durata abbattendo i costi?


Facciamo dei ragionamenti molto semplici: da più di vent’anni mi occupo di conservazione. Quando fai questo strano mestiere tutti i giorni ed in decine di cantieri, non ti ritrovi sempre in situazioni nobili tipo “cappella Sistina” o “cappella degli Scrovegni”: osservando gli intonaci, anche i più comuni, mi accorgo che i più deteriorati e difficilmente recuperabili sono sempre i più recenti. Ti ritrovi a dover rimuovere integrazioni e rappezzi dei primissimi anni del novecento mentre le parti più vecchie (di centinaia d’anni) resistono meglio e… sono più interessanti sia come materia che come superfice cromatica. Potrei fare centinaia di esempi…

Rifare un intonaco è un’operazione apparentemente più facile, ma comporta un profondo stravolgimento dell’estetica dell’architettura sulla quale si sta intervenendo. Nonostante si possa immaginare di ridare la stessa colorazione, cambiando la materia, cambia il comportamento della luce su di essa e di conseguenza la percezione dell’architettura. Non è quasi mai un effetto positivo: un po’ come vedere una persona molto anziana, con lifting estremi sul volto…